L’oriente di Cuba poco considerato che nasconde perle per gli occhi e per il palato : benvenuti a Baracoa.

La piazza di Baracoa che sembra una bomboniera

Dopo 4 ore e mezza di viaggio in un taxi colectivo da Santiago de Cuba (se vuoi saperne di più clicca qui) insieme a un gruppo di francesi che parlavano solo francese (😕) sono arrivata a Baracoa.

Questa piccola perla orientale Cubana é un città di mare e come tale non mancano i posti e i locali in cui sedersi per ammirare l’azzurrissimo oceano Atlantico.

benvenuti nella piccola perla orientale di cuba: Baracoa
Baracoa Vista mare

Eh si, perché in questa parte dell’isola non c’è più il mar dei Caraibi, ma l’oceano atlantico e vi assicuro che offre località balneari migliori!

Il verde rigoglioso di Baracoa
Non solo mare a Baracoa

L’Uragano del 2016 a Baracoa

La delizio Baracoa é anche circondata da colline verdi, secondo me rigogliose. Ma parlando con alcuni abitanti del posto ho scoperto che non sono poi  così verdi e abbondanti.
Baracoa, nel novembre del 2016, é stata distrutta da un uragano. L’uragano non ha solo portato via case e parte della città, ha anche sradicato molta della vegetazione presente negli altopiani circostanti🙄.
Gli abitanti di Baracoa hanno questo ricordo molto vivido, sia della paura, sia di alcuni cari che a causa di questo evento sono venuti a mancare, sia di quello che hanno perso, sia del verde che in qualche maniera non padroneggia più la città.
Nonostante questo sono molto sorridenti, e soprattutto pronti a ricostruire il più possibile.
Di case distrutte, infatti, ce ne sono poche e anche le condizioni degli edifici sono decisamente buone.

Resti di una casa distrutta dall'uragano che si scagliò su Baracoa nel 2016
Una delle case distrutte dall’uragano, Baracoa

Insolita, bizzarra e profumata Baracoa

Al di là di questo, Baracoa é una città veramente piccola e le cose da visitare non sono molte. Rimane comunque un posto piacevole perché é unico rispetto al resto dell’isola.
Se devo pensare a degli aggettivi per descrivere questo posto direi: insolito, bizzarro e profumato.

Insolito perché rispetto alle altre città dell’isola è veramente differente. Stiamo parlando di una città che in 10 minuti si può girare a piedi, ma in cui non manca assolutamente nulla: c’è il mare, la montagna, l’arte, la cultura, la musica e soprattutto la cucina buona.😋

Bizzarro perché gli abitanti sono diversi. Non ci sono i classici Cubani asfissianti che ti parlano perché vogliono qualcosa in cambio, e nemmeno quelli che ti pressano per un taxi, una scheda wifi o per qualche moneta. Ci sono venditori, per carità, ma qua sono artisti e le opere che producono con il legno tipico del posto sono bellissime.

Sono piacevoli i Cubani a Baracoa perché hanno sempre aneddoti da raccontare sulla città, sugli abitanti e un sorriso sincero da offrirti😍.

Profumato perché qua si mangia bene!!! La cucina é completamente diversa dal resto dell’isola. I piatti sono tutti a base di pesce e conditi con deliziose salse al cocco.
Ma soprattutto qua producono il C I O C C O L A T O. 😍😍😍😍💃💃💃💃
Non avete idea di quanto mi stia mancando il cioccolato! Non è assolutamente facile trovarlo in tutta Cuba e invece qua te lo tirano dietro e a prezzi stracciati!!! Non potete capire la gioia😂.

Sabbia nera a Cuba, Baracoa
La sabbia nera di Baracoa

Non ho mo altro da dirvi su Baracoa, se non che é il posto giusto per rilassarsi di giorno e divertirsi di notte.

Infatti, nell’unica, ma particolare piazza della città, sono situate varie discoteche e case della musica. Tutti si riversano qui ogni sera e le feste terminano la mattina dopo. E ogni tanto (io non sono stata così fortunata) la festa si fa in riva al mare.
Non è un must una visita a Baracoa, ma se avete tempo vi consiglio di passarci perché è una Cuba diversa e che in qualche maniera merita di essere conosciuta.

Veramente a Baracoa sembra di essere in un paese diverso. È pur sempre Cuba, per carità, ma sará che questa bella città é posizionata all’estremità dell’isola, che i sapori del cibo sono FINALMENTE diversi e gustosi, che le persone sono cordiali e non infastidiscono, ma qui a Baracoa tutto é davvero più piacevole.


Nel frattempo, ho sfruttato questi giorni a Baracoa per riflettere e ho capito che è ora di tornare a casa per pianificare un nuovo viaggio. Del resto l’isola l’ho girata tutta.
Infatti, ho prenotato il biglietto di ritorno per il 5 agosto, ma questo non vuol dire che i miei viaggi finiscano qui. Anzi… La verità é che torno per progettare al meglio il prossimo tour che mi passa per la testa di fare 🙂

Ma cosa farò da oggi al 5 agosto? Be’,intanto vi dico che il mio zaino é di nuovo pronto e che sto per ripartire.
Next stop: Guardalavaca dove pare ci siano spiagge paradisiache 🇨🇺💃🌅 ci sentiamo a breve da lì 😘

2 Risposte a “L’oriente di Cuba poco considerato che nasconde perle per gli occhi e per il palato : benvenuti a Baracoa.”

  1. Grazie! Questa piccola località cubana non la conoscevo ma m’ispira molto…segno per quando finalmente vedrò Cuba! 😍

    1. Ciao Elisa, progettala bene perchè si trova davvero nella parte più orientale dell’isola e visti i lenti collegamenti di Cuba arrivarci non è facile. Ma ti assicuro che ne varrà la pena 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: