Le 10 domande che mi ponevo prima di partire per un viaggio da sola e alle quali ora posso finalmente rispondere.

Valle De Viñales

Dopo aver passato 40 giorni in viaggio tra una città e l’altra della strepitosa Cuba, posso ammettere che, prima di partire, per le testa mi sono passate numerose domande sul fare un viaggio da sola alle quali, finalmente 💃💃💃 posso dare una risposta.

Sono perciò di nuovo qui per scrivervi le preoccupazioni che avevo e le relative soluzioni per far sì che possano essere d’aiuto a chi, come me, vuole fare questa meravigliosa esperienza😍.

Ecco a voi la lista delle mie “paure” senza, però, un ordine specifico.

Le dieci domande che mi ponevo prima di intraprendere un viaggio da sola.

  1. E se alla fine ho troppe aspettative e rischio di rimanere delusa da questa esperienza?
Sorrisoni sul Malecón , in un viaggio da sola
Rimanere delusi dal Malecon é praticamente impossibile, io in un viaggio da sola

Cioè, io manco avevo iniziato che già stavo pensando al disastro epocale di una delusione insuperabile poiché non mi sentivo in grado di affrontare un viaggio da sola. Ah, se stavo in paranoia😂! La risposta é: NON SONO RIMASTA DELUSA! Sono rimasta impressionata dalla forza d’animo che ci vuole ma che, per istinto di sopravvivenza, emerge quando hai voglia di scoprire delle cose di te stessa che non conosci. Non é una passeggiata ogni giorno, anzi! Alle volte sei super adrenalinica e fiera di stessa, altre volte ti senti una tra tanti, perché vi assicuro che di viaggiatori solitari ne é pieno il mondo e quindi la percezione della tua persona, qualche volta, non é quella di chi si sta avventurando in un’ esperienza particolare, ma di una ragazza che sta facendo una cosa che pare “normale”.

In quei momenti si ha un po’ di amarezza, ma dura poco. Il resto é solo grande autostima e piacevolezza.

2)Riuscirò a lasciare problemi ed esaurimenti a casa?

I tramonti del Malecón in un viaggio da sola
Sempre sul Malecon con i suoi spettacolari tramonti in un viaggio da sola

La risposta é SNO😅! Dico Sno perché raga’, é vero che quando sei in viaggio hai talmente tante cose da fare e organizzare che il tempo per i guai di un certo tipo é poco, ma comunque a dormire tutte le sere ci si va…e almeno 10 minuti prima di cadere nella fase profonda del sonno il tuo cervello ti ricorda: REPSONSABILITA’, RESPONSABILITA’, RESPONSABILITA‘😰
Quindi vi dico di Sno, perché per il 90% del tempo non ci si pensa affatto, ma per un 10%…eh! Quella robetta là nella calotta cranica non si ferma proprio!  10 minuti di “terrore” pre-sonno ogni tanto ci toccano pure in vacanza! Ma comunque tranquilli, é tutto assolutamente gestibile, non vi preoccupate!

3)Saprò adattarmi?

Il primo sigaro della mia vita nella valle di Viñales, in un viaggio da sola
Fumando un sigaro nella meravigliosa valle di Viñales, in un viaggio da sola

Grazie alla mia esperienza Erasmus, sul sapermi adattare non avevo molti dubbi. O meglio, ero quasi certa di poterci riuscire. La domanda me la sono posta perché il mio periodo di studio all’estero é stato in Portogallo, comunque Europa e comunque cultura simile alla nostra. A Cuba é tutta un’altra storia e quindi qualche punto interrogativo per la testa lo avevo.
Ma posso rispondere con fermezza di ! Perché la verità é che alle situazioni ci si adatta se lo si vuole fare, se ci si libera dai pregiudizi e se si accetta il modus vivendi di un altro popolo o persona che sia. La verità é che si impara ad adattarsi soprattutto in un viaggio da sola

 4) Con le lingue me la caverò?

Carnevale di Santiago De Cuba con amici appena conosciuti in un viaggio da sola
Io e due ragazzi francesi al carnevale di Santiago De Cuba, in un viaggio da sola

Bugia😅! Non avevo dubbi su questo 😛! Parlicchio 5 lingue (italiano compreso) e sapevo che questo sarebbe stato l’ultimo dei problemi per me! Ma non é detto che non lo sia per voi. E quindi voglio tranquillizzarvi dicendovi che, sempre per il famoso istinto di sopravvivenza, le reminiscenze degli studi condotti anni orsono hanno la meglio su tutto😎 e,  soprattutto,  c’è l’universale linguaggio dei gesti che non tradisce mai! E poi oh, qualche italiano che può tradurre per voi si trova sempre! Quindi scialli! Che la comunicazione la saprete fare 🤗

5) Avrò paura?

Il mio bel cavallo in Valle Di Viñales, in un viaggio da sola
A cavallo nella valle di Viñales, in un viaggio da sola

Nel mio caso la risposta é No! Prendete le giuste accortezze, evitate determinate zone o luoghi isolati se non siete in compagnia (soprattutto le femminucce) e non vi fidate subito di chiunque. Fate le domande appropriate e vedrete che capirete quasi all’istante se sarà il caso di “lasciarsi aiutare” o meno, ma comune tranquilli! Non siete degli sprovveduti (credo😛) e saprete benissimo evitare situazioni spiacevoli. Poi se dice sfiga, oh! Contro quella si può poco😅

6) Saprò fare amicizia?

Ricordi indelebili di Carnevale Cubano in un viaggio da sola
Carnevaloni Cubani, in un viaggio da sola

Anche questo mi spaventava poco! Ero già consapevole di non avere problemi al riguardo. Mi intimoriva l’assenza di ostelli a Cuba (ad eccezione de L’Aavana) che sono ottimi per chi vagabonda da solo e vuole incontrare giovani viaggiatori.
Ma la vita sorprende sempre! Volete sapere dove ho incontrato la persona con cui ho avuto il rapporto più profondo e fatto di intimità quotidiane (non fate i maliziosi, non di quel tipo😛)?
Alla stazione degli autobus di Cienfuegos ed entrambi eravamo diretti a Trinidad. Quindi relax, che ovunque si vada, e soprattutto se si ha voglia, si possono costruire relazioni forti, o addirittura fraterne, come nel mio caso😊

7) Riusciò a non piangere?

Un po' di amarezza a Playa Ancón in un viaggio da sola
Ammetto che un piantarello a Playa Ancon me lo sono fatto durante un viaggio da sola

Allora, parlo per noi femminucce che abbiamo le guerre ormonali. La risposta é no! Io ho pianto! Pochissime volte e per alcuni secondi. Roba fisiologica, e dopo lo sfogo si sta una favola💃

 8) Mi sentirò sola?

Americani e tatuaggi a cuba, in un viaggio da sola
Un giorno in cui mi sentivo sola ho fatto amicizia con un americano e l’ho accompagnato a fare un tatuaggio, durante in viaggio da sola

No! Quando si fa un viaggio così ci si sente soli soltanto se ci si vuole stare. Altrimenti si impara così rapidamente a parlare anche con i tombini 😅,  che quella solitudine viene subito colmata. In un viaggio da sola la solitudine è una scelta 😃

 9) Dimenticherò quella persona che mi ha fatto male?

Il mare aiuta a far riflettere anche in un viaggio da sola
Uno di quei giorni in cui ci ho pensato un po’, ma fortunatamente ero al mare nei pressi di Santiago De Cuba, in un viaggio da sola

No! Non la dimenticherete! Anzi, la penserete pure… Ma é proprio quello il bello! Imparerete a pensarla in maniera diversa. Sarete capaci di “togliere” a quella persona il ruolo che aveva nella vostra vita e, conseguentemente, dargliene un altro. La ricollocherete e la metterete nella giusta posizione, quella in cui deve stare! E la guarderete con più serenità, con più consapevolezza e forse distacco, ma anche affetto… perché un’esperienza del genere riempie l’animo di gioia così tanto che riuscirete ad essere più onesti con voi stessi anche sui vostri errori! Poi oh, se vi date alla pazza gioia facile pure che la eliminiate completamente dai vostri pensieri. Ma non é stato il mio caso e quindi non vi so dire! 😂

 10) Ritroverò me stessa?

Imparare ad apprezzarsi senza trucco in un viaggio da sola
Be who you are!A Varadero e senza trucco, in un viaggio da sola

No cari! C’è ben poco da ritrovare! Se credete di esservi persi un motivo c’è! Evidentemente quella versione di voi stessi non andava poi più così bene!
La verità é che c’è solo da scoprire quante risorse (nascoste chissà dove) avete e quanti esseri umani meravigliosi ci sono in giro per il mondo pronti ad accompagnarvi (spesso inconsapevolmente) in questo percorso strepitoso che farete con la vostra persona!

Gioia e tramonti a Varadero, in un viaggio da sola
Be who you are, part 2!in un viaggio da sola

Scavate in voi stessi col sorriso, interessatevi alle diversità, accettate paure e debolezze, sorprendetevi per le qualità che possedete e che non credevate di avere, datevi una pacca sulla spalla quando riuscite in qualcosa di nuovo, fate quelle cose che non pensereste mai di fare, lasciatevi andare a rischi e follie ma con la testa sulle spalle, ridete quanto potete, liberatevi dei meccanismi e degli schemi mentali che vi hanno inculcato dicendovi che sono normali, iniziate ad amarvi senza trucco in faccia, godete dell’essere riusciti a raccontare una storia buffa in una lingua che non é la vostra, camminate a piedi nudi per le strade con la giusta cautela, siate disponibili con chi vi chiede aiuto, saltate, ballate, cantate per strada, siate disposti alla scoperta di qualcosa di nuovo ogni giorno, abbracciate anche gli sconosciuti, ma soprattutto abbracciate voi stessi e forte! FORTISSIMO, in attesa del giorno in cui farete il vostro successivo viaggio in solitaria.


Dopo questo finale alla Trainspotting 😅😂 che mi é uscito di getto e dal cuore, posso dire che sono di nuovo Serena di nome e di fatto. Chiaro é che non ho risolto tutti i cavoli che avevo prima di avventurarmi in questo viaggio meraviglioso, ma ho più forza e più consapevolezza. Inoltre,  ho imparato che, in fondo, il mondo non é un posto poi così sgradevole, ma TUTT’ALTRO !C’è troppo di bello e particolare da scoprire, sia in me stessa, sia nelle persone, sia in tutto il suolo terrestre…  e di certo non voglio perdermelo!
Ci sentiamo presto 😘

27 Risposte a “Le 10 domande che mi ponevo prima di partire per un viaggio da sola e alle quali ora posso finalmente rispondere.”

  1. I’m a big fan of Portugal and stumbled across your blog. Lovely illustrating photos!

    1. Thank you! in some day i wll start tri write about Portugal 🙂

  2. Sono partita due volte da sola negli ultimi due anni e sono state le esperienze più belle della mia vita! Prima avevo tanta paura…ora non ne posso fare a meno. Torni che ti senti cresciuta come se fossero passati chissà quanti anni e magari è passato un solo mese! Condivido tutto quello che hai scritto!!

    1. Ciao Paola, anche per me è stata un’esperienza bellissima. Inoltre, non riesco più a smettere di viaggiare da sola. Sento l’esigenza di farlo ancora e ancora. Anche per te E’ così?

  3. Io al momento non sento il bisogno di partire “in solitaria” , ma sono sinceramente contenta che tu sia riuscita a vivere un’esperienza che ti incuriosiva e che ora possa incoraggiare con serenità chi avrebbe lo stesso desiderio ma è preoccupata all’idea di partire! ^^

    1. Ciao Giulia 🙂 e grazie per il tuo commento! Bé, se non se ne sente la necessitá e la voglia, chiaramente non c’é bisogno. Del resto é bellissimo viaggiare anche in compagnia, ci mancherebbe! Peró ecco, se ti dovesse venir voglia sappi che adorerai farlo! un bacio e a presto

  4. Beh ma allora non sono l’unica a partire con mille domande/paranoie di cui alla fine la risposta già la conosco!! La sera prima del mio viaggio a Barcellona – il primo che ho fatto da sola – nella mia testa frullavano praticamente tutte le tue stesse domande e avevo mille dubbi. Idem prima di partire per l’Australia sola soletta.. Alla fine però di viaggiare da sola non posso proprio fare a meno, forse anche per queste piccole insicurezze che ho prima di partire. Perché il bello è proprio superarle e tornare a casa più forti e (soprattutto) consapevoli e soddisfatte di ciò che si è fatto e di ciò che si è!

    1. Ciao Laura, no non sei l’unica 🙂 e sono d’accordo con te! Nemmeno io posso farne piú a meno, sia per il senso di libertá sia perché quelle insicurezze alla fine le trasformo in forza. É una sensazione di adrenalina unica che rende il viaggio sia di scoperta sia di esplorazione interiore. Per caritá, bellissimo anche viaggiare in compagnia, ma quando si viaggia da soli si ha piú tempo per se stessi e credo che questo renda un viaggio ancor piú interessante! Insomma, non so te ma io non vedo l’ora di ripartire 🙂

  5. Io viaggio spesso e volentieri da sola e concordo su molti aspetti. I problemi, le responsabilità, i cuori infranti e i dolori non si risolvono viaggiando. Ciò che migliora, invece, è la nostra conoscenza di noi stesse, la percezione delle cose e il nostro punto di vista. Not bad, direi 😀

    1. Assolutamente not bad, come dici te!hai perfettamente ragione 🙂 Comunque, per cambiare discorso, mi fa piacere sapere che anche tu viaggi da sola. Durante le mia esperienza ho incontrato donne proveniente da tutto il mondo che viaggiavano sole, ma veramente pochissime italiane!

      1. Devo dire che stanno aumentando, però sempre meno rispetto all’estero. Ma credo sia proprio un fatto culturale. Ti dirò di più, io viaggio da sola e ho anche un compagno con cui convivo 😀 il mio lavoro è più flessibile del suo, ho più tempo libero.

  6. Un po’ ti invidio 😎 mi piacerebbe moltissimo fare un viaggio da sola!! Dev’essere un’esperienza fantastica 😊

    1. Ciao Simona, é un’esperienza che consiglio a tutti nella vita. Ti arricchisce, ti fa mettere alla prova e crescere. Tutto sta a provarci e poi non se ne può più fare a meno. Coraggio 😊

  7. In un viaggio da sola la solitudine è una scelta. bellissime parole. Io non amo viaggiare da sola perchè mi piace esplorare il mondo assieme, al mio amore o alla mia amica, non importa chi , ma assieme. Però piuttosto di sbagliare compagno di viaggio, meglio soli. Fra tutte, forse la domanda che mi farei è, se avrò paura, perchè sai, donna da sola in certi paesi è un po’ pericoloso. Quindi brava, bravissima per l’esperienza fatta e per l’analisi che hai fatto di tutto quello che ci passa per la testa.

    1. Ciao Anna e grazie! Immagino che viaggiare con un compagno sia molto appagante, solo che io non ho ancora avuto questa fortuna 🙂 se non molti anni fa, ma ero piccola. Il problema (se cosí vogliamo definirlo) del viaggiare da soli é che una volta che si inizia non se ne può fare più a meno 🙂 Ad ogni modo, grazie di cuore per i tuoi complimenti!

  8. Che bella che sei dentro e fuori!! io ho fatto solo un viaggio da sola però con un gruppo per un viaggio in Brasile tutte le stesse preoccupazioni!!! ma poi sono stata contenta l ho vissuto benissimo ho pianto davanti alle cascate di Iguacu un paradiso!!!!

    1. Grazie Selene! Divento tutta Rossa così 🙂 Emozionarsi viaggiando è forse una delle cose più belle del mondo!

  9. viaggiatrice solitaria presente! Adoro viaggiare da sola, la prima volta è stata strana, ma poi non ho più smesso. Ora per motivi “di soldi” sto viaggiando in gruppo, nel senso che accompagno persone in viaggio, è divertente, ma mi manca la sensazione di potermi perdere dove voglio… Comunque per me viaggiare da sola non significa trovare me stessa, ma farci la pace!

    1. Ciao Sandra! esatto, ero convinta di potermi ritrovare partendo da sola e invece durante il viaggio ho scoperto che c’era ben altro da fare…come fare pace con se stessi 🙂 Non riesco a smettere nemmeno io, infatti a breve ripartirò in solitaria!

      1. Destinazione?! Dai che sono curiosa!

        1. ehehe a breve te lo dirò, sto ancora valutando delle cose 🙂

  10. Ho riso come una pazza quando hai scritto “Altrimenti si impara così rapidamente a parlare anche con i tombini” … io ho iniziato a parlare da sola e credo che la gente mi prenda per pazza!

    Credo che molte volte ci facciamo troppe paranoie, forse per paura: io ho deciso che devo tirar fuori la sfacciataggine dei miei 20 anni (la prima volta che ho viaggiato da sola all’estero, è stato a 19 anni) e di tutti i miei “Machissenefrega!! Al diavolo tutti!” 🙂

    1. Ciao Katja e complimenti! Io a 20 anni ero così ancora spaventata dal mondo che non avrei mai tuo il tuo coraggio!Brava davvero! E sono molto contenta di averti fatto sorridere. Fa sempre piacere sapere di riuscire in qualcosa!

  11. Ma che bell’articolo! Viaggiare da soli è sempre una scelta molto coraggiosa, spaventa tantissimo ma una volta partite non ci si vorrebbe più fermare.
    Credo che i tuoi consigli siano davvero molto utili per chi deve prendere questa decisione ed ha bisogno di alcune “certezze” in più.
    Complimenti

    1. Ciao e Grazie di cuore. Hai perfettamente ragione, una volta che si inizia non si vuole piú smettere. Spero davvero che i miei suggerimenti possano essere utili 🙂

  12. ho viaggiato molto spesso da sola e a volte vorrei rifarlo. Il mio compagno è assai geloso ma spero di potergli far capire che io so viaggiare anche se non mi cerca su trova amici

    1. Ciao Gloria, non deve essere facile gestire i viaggi in solitaria quando si é in coppia. Ad ogni modo, son convinta che il tuo ragazzo capirá questa tua necessitá. Deve capirla in quanto noi viaggiatrici solitarie abbiamo proprio bisogno di fare queste escursioni nel mondo e con noi stesse 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: