Le Terme dei Papi di Viterbo per rigenerarsi a dovere

Ingresso-terme

Sono tornata da due mesi in Italia e ammetto che sono ancora piuttosto scombussolata e, proprio per questo motivo, mi sono regalata una giornata alle Terme dei Papi di Viterbo.

Inizio col dire che Viterbo è la mia città natale (se volete sapere cosa visitare in un giorno nel capoluogo della Tuscia leggete qui) e che, di conseguenza, sono cresciuta a pane e terme😁. Tuttavia, avendo vissuto fuori per un periodo molto lungo, erano anni che non tornavo ad usufruire di questo stabilimento termale e dei benefici che regalano le acque che lo bagnano.

Ne avevo bisogno, davvero! Tornare a casa (soprattutto dei propri genitori) dopo circa 15 anni è piuttosto stressante. Per non parlare della difficoltà di trovare un lavoro in questo paese e le varie e contraddittorie emozioni che il ritorno porta sempre con sé.

Insomma, avevo bisogno davvero di prendermi una pausa da tutto e tutti. Per questo ho pensato di farmi una bella giornata alle Terme dei Papi, che non sono le uniche terme di Viterbo, ma sono le più antiche! E allora perché non approfittare di questa mia sosta (spero momentanea) nella Tuscia per potermi rigenerare?

Relax-alle-terme
La sottoscritta che si rigenera

Bé, anche se le le Terme dei Papi non mi hanno fatta impazzire (più tardi scoprirete il perché) il loro “lavoro” lo hanno fatto davvero bene! La giornata alle Terme dei Papi mi ha rimessa al mondo. Sono stata invasa per ore da una sensazione di benessere che non sentivo da tempo. Ma andiamo con ordine, prima voglio raccontarvi un po’ la storia di questo centro termale e del motivo per cui si chiama così.

Un po’ di storia sulle Terme dei Papi e come arrivare

Viterbo è una città di origine etrusca. Furono infatti proprio gli etruschi i primi a usufruire di questi bagni e dei numerosi pregi delle acque sulfuree.

Fino a quando, ovviamente, arrivarono i romani -nel III secolo a.C. circa- impadronendosi di tutta la zona dell’Etruria terme comprese. Vi rendete conto che origini antiche possiedono le Terme dei Papi?! 

L’attuale nome dello stabilimento deriva dal fatto che numerosi pontefici nel corso dei secoli si immersero in queste acque curative. Da Gregorio IX nel 1235 a Bonifacio IX nel 1404.

Ad ogni modo, queste “pozze” diventarono il vero e proprio “Bagno del Papa” grazie a papa Niccolò V. Il Pontefice, infatti, ottenne benefici così enormi per la sua salute, grazie alle acque termali del viterbese, a tal punto che circondò le terme da un grandioso e maestoso palazzo.

Il-giardino-circonda-terme
Tracce di Romani

Se vi ho incuriositi e volete sapere come arrivare elle Terme dei Papi dovete cliccare proprio qui. Troverete una serie di informazioni utili per giungervi sia da Roma, sia da Firenze, sia da Civitavecchia. Spoiler: ci sono anche autobus quotidiani che partono tutti i giorni alle 9:00 da Roma per rientrare alle 16:00 ad un costo di 8 euro andata e ritorno.

La struttura Terme dei Papi

Nel mio immaginario (perché è vero che io sono cresciuta a pane e terme, ma andavo al Bullicame, ovvero le “pozze” che un tempo erano gratuite) le terme sono roba per ricchi. Tutto vero! Per carità, non costano milioni di euro, ma diciamo che almeno una banconota da 50 euro (comprensiva di ingresso, pacchetti benessere e cibo) bisogna metterla in conto. Soprattutto perché -almeno alle Terme dei Papi di Viterbo– molte sono le cose da pagare a parte oltre all’ingresso in piscina. Questa è stata una delle cose che mi ha lasciata un po’ interdetta. E mi ha lasciata un po’ di stucco perché, oltre al biglietto per entrare, bisogna pagare anche il lettino. E se volete usufruire della vasca idromassaggio anche quella si paga in base al tempo in cui volete starci. Ah, anche i galleggianti si pagano! Diciamo che non me lo aspettavo! Credevo che nell’ingresso almeno ombrelloni e lettini fossero compresi. Ma vabbè, poco conta. Alla fine una volta che uno è in gioco è giusto giocare per bene!

La Piscina Monumentale è praticamente una piscina olimpionica. Enorme davvero e chiaramente bagnata da acque curative e ricoperta da fango naturale. E’ molto pulita e farci il bagno è davvero un piacere, ma se devo essere onesta di “monumentale” ho visto ben poco.

La-piscina-delle-terme-dei-papi
Angolo piscina monumentale

Ho come avuto l’impressione che questa struttura fosse la stessa da molti anni, insomma io avrei cercato di renderla più bella! Ma in fondo anche qui chissenefrega. L’importante sono i benefici di queste acque di cui vi parlerò tra un po’.

La struttura è anche fornita di bagni e docce molte ampie il cui utilizzo è compreso nel biglietto di ingresso. Piccolo avviso: ricordatevi accappatoio, ciabatte e un eventuale phon. Ce ne sono negli spogliatoi, ma sono pochi e alle volte la piscina è così piena di gente che il rischio è quello di dover aspettare.

Per il resto la SPA offre numerosi servizi e ovviamente a pagamento. Io personalmente ho optato per un pacchetto giornaliero con il quale ho potuto fare una doccia sensoriale e l‘hydrosound.

Piscina-hydrosound
La sottoscritta nella piscina Hydrosound

Ho particolarmente apprezzato i 20 minuti nella piscina dell’ hydrosound, grazie alle luci che cambiano in base al ritmo della musica soffusa, l’idromassaggio e i getti d’acqua per la cervicale.

Ci sono, chiaramente, molti altri servizi. Anche se il più degno di nota sembra essere la Grotta Naturale, ovvero un bagno turco scavato nella roccia in cui le cascate di acqua sorgiva creano un’umidità del 100% e una temperatura di 48 gradi.

I Benefici delle acque termali

Sono svariati i benefici di queste acque, ma prima di elencarveli voglio un attimo spiegarvi cosa ha significato per me passare una giornata alle Terme dei Papi. Come ho messo piede in quelle acque sono stata invasa da un profondo senso di serenità. Non so cosa sia esattamente che attivi l’ormone del benessere, ma vi giuro che il solo contatto mi ha pervasa di una forte sensazione di calma e pace interiore. Entrare e uscire dalla piscina mi ha trasmesso sempre di più una sensazione di rilassatezza che non provavo da tempo. Ero così rilassata che mi sono addormentata e svegliata numerose volte (io che ultimamente faccio fatica a dormire ).  I due trattamenti di cui ho usufruito mi hanno fatta sentire super in forma e in pace con me stessa. Mi sono ritrovata con un sorriso in faccia che sprizzava allegria, soddisfazione e benessere in modo unico. Sarà stata suggestione o effettivamente le terme, oltre che un potere curativo fisico, influiscono anche sul benessere psicologico?  Secondo me sono una “manna dal cielo” anche a livello psicologico.

Terme-relax
La felicità alle terme

Ma ora vi racconto nel dettaglio quanto e a cosa queste acque fanno bene!

Partiamo dal presupposto che il bacino termale del viterbese è caratterizzato da acque ipertermali, vale a dire estremamente calde (con temperature che arrivano anche sopra i 60°) e ricche di zolfo e azotati. Le acque registrano temperature così elevate a causa dell’ origine vulcanica dei suoli attraversati da queste fonti nel loro percorso di risalita. Proprio per questo motivo risultano particolarmente efficaci nel trattamento di problemi di natura dermatologica, ginecologica e circolatoria, ma anche a livelli otorinolaringoiatrici, reumatologi e gastroenterologici.

temperatura-acqua-58-gradi
La temperatura dell’acqua del Bullicame

Insomma, cosa aspettate a prendervi una pausa da tutto e tutti e farvi un giro alle Terme dei Papi?!

Alla prossima :*

3 Risposte a “Le Terme dei Papi di Viterbo per rigenerarsi a dovere”

  1. Una giornata alle terme è distruttiva e rigenerante al tempo stesso, io dopo dormo come un ghiro 😉

  2. Anche a me piace concedermi ogni tanto una coccola alle terme. Che strana questa cosa di pagare a parte i diversi servizi. Certo è che sembrano davvero molto belle queste terme!

  3. Ecco un’esperienza che farei molto volentieri in questo momento! <3 Peccato che abito parecchio lontano da Viterbo! Una giornata di coccole e relax alle terme è fondamentale (da fare ogni tanto, ovviamente!) per rimettersi in sesto ed allontanare lo stress. Anche io quando ci vado dormo tantissimo, ahahah!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: