Monte Argentario meta per tutte le stagioni

Monte-argentario-toscana

Sì, lo so! La nostalgia dell’estate comincia a farsi sentire sul serio e, forse, anche voi avrete preso i primi raffreddori come la sottoscritta (alzi la mano chi è cagionevole come me!)! Immagino che starete pensando a quando eravate super abbronzati e sempre in costume da bagno! Io ci fantastico ogni giorno! E’ vero, la bella stagione è ancora molto lontana, eppure il mare sta sempre là, la natura cambia vestito ma non ci abbandona e i piccoli borghi sono vivi anche d’inverno. Per cui ho cominciato a riflettere su quale posto vicino casa potesse farmi vivere la sensazione che l’estate fosse alle porte, ma senza togliermi niente dal punto di vista storico e naturalistico. E TTTTAAAAC! Mi è venuta in mente la Maremma Toscana. In particolare ho pensato al bellissimo Monte Argentario in cui, effettivamente, son passata spesso e volentieri, anche durante i mesi più freddi. Quindi sono pronta a scommette che riuscirò a dimostrarvi che il Monte Argentario è una meta interessante in tutte le stagioni! Non siete convinti? E allora rimanete incollati allo schermo del vostro dispositivo che ci metterò un attimo a spiegarvi il perché!

Benvenuti sul Monte Argentario

Monte-argentario-tutt-l'anno
Monte Argentario, Maremma Toscana

Ah, la Maremma! Terra che si appoggia tra il Lazio e la Toscana e che mi ha vista crescere! Eh, i Maremmani! Sempre col sorriso e con la battuta a portata di mano! Uh, la Toscana! Quanto è bella in ogni angolo! Insomma, siamo in un tratto di terra eccezionale del nostro paese. Uno di quelli in cui c’è un’enorme varietà di natura, un mare che i Caraibi quasi ci spicciano casa, e una serie di cittadine incastonate in una cornice spettacolare! Ed è proprio qui che sorge il Monte Argentario.

Pensate che, tantissimi anni fa, questo promontorio era un’isola. Nel corso dei secoli, sia le correnti marine, sia quelle del fiume Albegna, hanno spinto così tanto da creare con i detriti tre lembi di terra che ora lo collegano alla nostra penisola. E tutto questo movimento ha portato alla conformazione della Laguna di Orbetello. Una storia affascinante per una parte della nostra nazione davvero straordinaria.

Ma ora, mi sto perdendo in chiacchiere (scusate ma quando una cosa mi piace mi tocca dirlo). Volevate sapere perché il Monte Argentario può essere una meta per tutte le stagioni, giusto? Ecco, ora ve lo spiego per davvero.

Perché il Monte Argentario è una meta perfetta durante tutto l’anno

Più continuo a scrivere questo post più mi rendo conto che i luoghi da visitare e da apprezzare sul Monte Argentario sono tantissimi. Sarà impossibile parlarvi di tutto quello che c’è da vedere e le varie attività da svolgere, ma farò del mio meglio.

Porto Ercole

Porto-ercole-maremma
Porto Ercole, Toscana

Delizioso villaggio di pescatori circondato dalla città vecchia che lo ammira da una collina. Cinta muraria e vicoli che si diramano ad accerchiare l’intero abitato. In zona ci sono anche varie fortezze di epoca spagnola tra cui il Forte Stella che prende il nome dalla sua stessa forma e da lassù il panorama che si può osservare è davvero mozzafiato.

In primavera a Porto Ercole si svolge la Notte dei Pirati dove, abitanti e non, indossano la maschera da avventurieri del mare per partecipare a una divertente caccia al tesoro.

Porto Santo Stefano

Maremma-toscana-porto-santo-stefano
Porto Santo Stefano, Toscana

Un lungomare bellissimo che contempla la città vecchia e colorata arroccata su un rilievo. Il peculiare passeggio che sfiora il mare è stato progettato dal designer Giorgetto Giurgiaro il quale ha regalato una vista unica sul golfo del Monte Argentario. Il centro storico invece, è abbellito da stradine, viuzze e numerose scalinate. Non mancano le testimonianze archeologiche come i resti della Villa Domiziana di San Liberata. Infine, c’è la possibilità di visitare un acquario che al suo interno custodisce esemplari della biodiversità marina del Mar Mediterraneo.

A dicembre la tradizione vuole che si svolga il presepe vivente, mentre d’estate Porto Santo Stefano si trasforma in sede del palio marinaro.

Capalbio

Capalbio-maremma-toscana
Capalbio. Ph Yellow.Cat, Giugno 2009

Il centro storico di questo delizioso borgo è accessibile solo a piedi. Attraverso una porta a doppio arco si arriva al cuore di questo paese fatto di vicoli, scale e varchi che si aprono sull’ incredibile campagna della Maremma Toscana e il Lago di Burano. Bellissimo camminare e perdersi nei tronconi della cinta muraria, tra case e vasi in fiore.

Da visitare assolutamente è il Giardino dei Tarocchi che si trova a pochi chilometri da Capalbio. Un luogo che vi farà catapultare in un film di magia.

Orbetello

Orbetello-maremma-toscana
Orbetello. Ph:lo.tangelini, Marzo 2010

Città che sorge al centro dell’omonima laguna e collegata al Monte Argentario grazie a una diga. L’origine è etrusca e Orbetello conserva ancora parti delle Mura Ciclopiche, alcuni edifici antichi e necropoli del VI secolo a.C. Il centro storico è arricchito da chiese, piazze e un rinomato museo archeologico.

La laguna, con il suo Mulino Spagnolo, regala in ogni stagione un’atmosfera incantata.

La Natura del Monte Argentario

tutte-le-stagioni-sul-monte-argentario
Natura selvaggia dell’Argentario

Dopo avervi mostrato che questa zona è visitabile anche in periodi più freddi -vista la ricchezza storico-culturale e gli eventi che propone- ho deciso di parlarvi dei vari parchi naturali che ci sono sul Promontorio Argentario. Del resto la Toscana è adornata da natura selvaggia e, inoltre, io voglio avvalorare il mio pensiero che davvero il Monte Argentario sia una meta visitabile durante tutte le stagioni.

Parco Regionale della Maremma

tutte-le-stagioni-del-monte-argentario
Una vita vista mare

Ai più è conosciuto come il Parco dell’Uccellina. Non perché ci sono gli uccelli, ma perché la catena montuosa che lo sovrasta si chiama Uccellina. E la sapete una cosa? E’ aperto tutto l’anno! Le attività da svolgere sono diverse: trekking, cavallo, canoa etc., il tutto attorniati da boschi, paludi, pinete e, chiaramente, vista mare!

Riserva naturale del WWF della laguna di Orbetello

Orbetello-riserva-naturale
Riserva Naturale di Orbetello Ph: Irene Grassi, Agosto 2015

E’ ad Orbetello che risiede una delle riserve più datate del WWF. Per la sua posizione geografica questo parco regala spettacoli di stormi migratori soprattutto durante la stagione invernale. In particolare nel corso del mese di dicembre, questa località si tinge di rosa grazie alla presenza dei fenicotteri. Sì, avete capito bene! Quei fenicotteri rosa che vedete in giro per il web!

Riserva Naturale Duna Feniglia

Toscana-riserva-duna-feniglia
Riserva Duna Feniglia. Ph: Andrea Sartorati, Agosto 2012

O a piedi o in bicicletta ci sono ben 6 km da attraversare in questo parco. Sentieri definiti da pini, lecci, ginepri e la vegetazione tipica della Macchia del Mediterraneo. Protagonista indiscusso del parco è il daino, ma è possibile avvistare anche donnole, volpi e cinghiali.

Le spiagge del Monte Argentario

mare Argentario
Il Mare dell’Argentario

Ok! Vi ho convinti che il Monte Argentario è assolutamente visitabile durante tutte le stagioni, ma voi volete sapere quali sono le spiagge da non perdere! Io lo so, anzi, vi capisco pure! Allora non spreco tempo, ma vi avviso: sono tante e una più bella dell’altra per cui vi parlerò solo di alcune.

La Feniglia

Striscia di sabbia dorata di 6 km che collega Ansedonia al Monte Argentario. Perfetta per gli amanti della natura poiché collocata proprio dinnanzi alla riserva naturale di cui vi ho parlato sopra. Caratteristiche principali: acqua cristallina e fondali bassi.

Cala Gesso

Una delle spiagge più belle dell’Argentario. Un po’ complicata da raggiungere a causa di una discesa piuttosto impegnativa, ma la fatica verrà ripagata da una bellezza ambientale incredibile. Caratteristiche principali: ciottoli e acqua color smeraldo.

La Caciarella

Una spiaggia lontana dai centri abitati e situata tra due alti dirupi. Anche questa richiederà uno sforzo notevole per essere raggiunta a causa di un sentiero di 500 metri piuttosto ripido. Caratteristiche principali: acque turchesi e fondali per lo snorkeling.

Le isole dell’arcipelago Toscano

Arcipelago-toscano-monte-argentario-tutte-le-stagioni
Isola dell’Arcipelago Toscano

E quindi il Monte Argentario, oltre ad essere visitabile in tutte le stagioni, ha pure delle isole? Ebbene sì! Ce ne sono varie, ma anche in questo caso sono costretta a fare una scelta.

Isola del Giglio

E’ la seconda isola più grande dell’Arcipelago Toscano e si trova proprio di fronte al nostro Monte Argentario. Quest’isola può vantare uno dei mari più incredibili di tutto il nostro paese e una costa estremamente variegata con scogliere a picco, spiagge sabbiose, calette super selvagge ma anche numerosi sentieri immersi nella vegetazione genuina e incolta. Il Giglio è raggiungibile in circa 50 minuti di navigazione mediante traghetti che partono più volte al giorno. Nei periodi di bella stagione vengono anche organizzate delle mini-crociere in giornata per visitare le spiagge più belle, con tanto di pranzi e musica a bordo dei traghetti. Partenza Porto Santo Stefano.

Acqua isola del giglio monte argentario tutte le stagioni
I colori del mare dell’Isola Del Giglio

Isola di Giannutri

Giannutri è l’isola più meridionale dell’Arcipelago Toscano ed è a forma di luna. Si distingue per la presenza di costa rocciosa, diverse grotte e alcuni scavi archeologici. Meta ambitissima per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling. Non ci sono stabilimenti balneari e i protagonisti assoluti di questo incantevole lembo di terra sono mare e boschi quasi impenetrabili. Anche in questo caso è possibile raggiungere l’isola da Porto Santo Stefano con circa un’ora di navigazione.


Allora?! Siete convinti adesso? Avevo ragione quando dicevo che il Monte Argentario fosse visitabile in tutte le stagioni e non solo d’estate? A questo proposito vi lascio qui un link sul Monte Argentario che potrebbe esservi utile ogni qualvolta vorrete organizzare una gita in questa parte della Maremma Toscana. E ovviamente fatemi sapere come è andata!

Alla prossima :*

Foto di copertina: André Mouraux, Ottobre 2007

In collaborazione con Web Maremma

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: