Una giornata a Polignano a Mare, la Puglia che incanta

cosa fare a polignano a mare

Quante meraviglie che regala il tacco d’Italia, più ci vado e più me ne innamoro e centimetro dopo centimetro. Una regione davvero ricca di sorprese e di luoghi che entrano dritti nel cuore e che sfondano l’anima. E uno di questi posti della Puglia che mi ha davvero incantata è Polignano a Mare, un borgo da sogno e che ha superato (e di parecchio) tutte le mie aspettative.

Cosa fare a Polignano a Mare in Puglia

Ci sono vari luoghi del mondo che con l’avvento dei social sembrano più belli di quanto lo siano nella realtà. E quando sono arrivata a Polignano a Mare, nella Puglia della provincia di Bari, il mio timore era proprio questo: rimanere delusa. Di foto di questa perla nostrana se ne vedono ormai tantissime in giro, e altrettante sono state le volte in cui alcuni posti mi hanno lasciata perplessa. Ma fortunatamente per questo borgo non è stato così. Anzi, me ne sono innamorata.

La statua di Domenico Modugno

Dopo aver lasciato l’automobile in uno dei diversi parcheggi presenti a Polignano a Mare, definita anche “la perla dell’Adriatico”, mi sono subito imbattuta nella statua di Domenico Modugno. Una bellissima opera in bronzo che ritrae il cantante e che domina il lungomare a lui intitolato. Una posizione davvero particolare quella in cui è stata costruita, infatti, non rivolge le spalle né al limpido mare, né al caratteristico centro storico arroccato. E proprio alle spalle della statua di Modugno c’è una scalinata attraverso cui si accede a una piattaforma in roccia che fa da terrazza sulla famigerata Lama Monachile e sull’elegante profilo del borgo.

mare di polignano
La terrazza su Lama Monachile

Lama Monachile

È lei la Regina di Polignano a Mare: Lama Monachile. Una caletta incredibile (e di sassi) che vista dall’alto arriva dritta al cuore. Questa si trova, infatti, a due passi dal centro storico, e ammirarla dalla cima del ponte borbonico che la sovrasta (alto ben 15 metri), catapulta direttamente in un sogno. Da lassù è possibile avere un perfetto colpo d’occhio sulle due pareti di roccia che cadono a strapiombo sul mare (cristallino a dir poco) e che stringono una romantica insenatura di sabbia e acqua.

ponte su lama monachile

I tuffi da Lama Monachile

Solo a vederli ho avuto una gran paura e chiaramente il mio consiglio è di non provarci mai. Ma a Polignano a Mare è tradizione: ci si arrampica sulle pareti rocciose e ci si tuffa nelle acque cristalline che bagnano Lama Monachile. Tuffi da varie altezze e che sono un vero e proprio spettacolo. Basti pensare che si fa il tifo, il conto alla rovescia e si conclude il tutto con un applauso gigantesco. Mi è davvero piaciuto ammirare queste esecuzioni mentre facevo il bagno nelle acque cristalline di Polignano, ma ripeto, fossi in voi non ci proverei mai.

lama monachile puglia
Lama Monachile

Il centro storico di Polignano a Mare

Che dire del centro storico di Polignano a Mare? Quel che posso affermare con decisione è che è una sorta di spirale poetica. Case bianche e balconi fioriti, strade che resistono al passare del tempo e versi dolcissimi scritti negli angoli più impensabili del paese. Vi si accede dall’Arco della Porta, un tempo unica via d’accesso, per poi lasciarsi cullare dal magico borgo, impreziosito dalla Chiesa Matrice duecentesca dedicata all’Assunta. Insomma, sembra di camminare in una favola bellissima, e invece siamo a Polignano a Mare, una sorta di Puglia in miniatura e di cui non si può fare a meno di innamorarsi, anche a causa dello straordinario panorama che si può ammirare dai caratteristici vicoli.

panorama polignano a mare puglia

Spiaggia di sabbia di Polignano

Ho amato Lama Monachile, sarei stata lì per giorni e giorni (nonostante il sole cocente alle spalle e i sassi fastidiosissimi in ogni dove), ma come sapete a me piace vedere più posti possibile. Per cui, prima di andare a cena nel bellissimo centro storico, ho cercato una spiaggia della zona più tranquilla e, soprattutto, più comoda. E il buon Google mi ha suggerito Cala Ponte Marina, destinazione che ho prontamente inserito nel mio fido navigatore. Ecco, una volta arrivata non sono andata verso il porticciolo, ma ho seguito una piccola stradina laterale per poi ritrovarmi in un paradiso marino quasi vuoto e, soprattutto, di sabbia. Vi consiglio di provarci, anche perché si trova a soli 2 chilometri di distanza da Polignano.

Cala Ponte Marina

Insomma, questa è stata la mia giornata a Polignano a Mare, angolo della Puglia che incanta e che, a differenza delle aspettative, ho amato follemente. Un posto che mi ha sorpresa davvero e che consiglio a tutti di vedere, anche perché si trova poco distante da un’altra famigerata località turistica di questa splendida regione: lesoterica Alberobello.

foto di rito polignano a mare

Alla prossima :*

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: