Borghi pugliesi da sogno: Troia, Ascoli Satriano e Orsara di Puglia

borghi puglia daunia

La Puglia per me: quante cose avrei da dire su questo lembo di terra che ogni volta mi accoglie con incredibile calore. Quante risate, buon cibo, scorci eccezionali e persone fantastiche porto nel cuore. Ho il pacere di mettere piede in questa Regione nostrana almeno 3 volte all’anno eppure ogni volta è una sorpresa incredibile. Come in quest’ultima occasione in cui ho avuto la fortuna di partecipare al press tour “Per vino e per Olio” organizzato dal al Comune di Troia e dai ragazzi del Daunia Press Tour. Un viaggio di 4 giorni che mi ha condotta alla scoperta di 3 spettacolari borghi pugliesi: Troia, Ascoli Satriano, Orsara di Puglia e per finire anche un giro a Foggia. Senza dimenticare (e quando si parla di Puglia mi viene da esclamare “e per forza!”) dell’ottimo vino che ho bevuto e del cibo delizioso che ho assaggiato. Pronti a saperne di più?!

Alla scoperta delle bellissima città di Troia

Siamo nel territorio della Daunia, terra aspra situata in provincia di Foggia, e in cui avevo avuto già il piacere di visitare luoghi che mi han fatto brillare gli occhi. E nelle occasioni precedenti avevo tanto sentito parlare di Troia, meraviglioso borgo pugliese e con una cattedrale davvero impressionante. Ecco, finalmente ci sono stata e non posso che affermare che questa struttura religiosa è un vero capolavoro ricco di curiosità.

cattedrale di troia

La Cattedrale di Troia

Appare maestoso questo edificio intitolato a Santa Maria Assunta. Una cattedrale divisa da un cornicione che distingue la parte superiore, più leggera e dai tratti più lievi, dalla parte inferiore, compatta e costellata. Incredibile è certamente il rosone, in primis per la sua straordinaria bellezza e in secondo luogo per la connotazione simbolica: è formato da un fitto intreccio costituito da 11 colonnine che si irradiano dal centro dello stesso secondo angoli uguali, a loro volta connesse con un gioco di archi che fanno da cornice.

rosone della cattedrale di troia

Molti i significati associati a tutto ciò, tra cui quello che le 11 colonnine indicassero il numero degli apostoli, ma senza considerare Giuda, il “traditore”. Ma tantissime sono anche le diverse figure che si possono ammirare nella stessa facciata, alcune molto particolari, come quella del sacerdote mentre è in bagno. All’interno, inoltre, la cattedrale è maestosa tanto quanto fuori, e molti sono gli affreschi che vale la pena ammirare.

In viaggio ad Ascoli Satriano

Sì, lo ammetto: su queste cose sono un po’ ignorante, ma mai avrei pensato che ad Ascoli Satriano, paese nel cuore della Puglia di circa 6.000 abitanti, ci fosse un museo così ricco e spettacolare. Qui, infatti, ho avuto l’immenso piacere (con annesso estremo stupore) di visitare il preziosissimo Polo Museale. Ma del resto sarebbe bastato un po’ di intuito per capire che qua si nascondono tesori di inestimabile valore. Non a caso questa zona è pregna di resti antichi, alcuni sommersi ancora dalla terra e altri già in esposizione in questo straordinario museo e non solo.

collezione museo ascoli satriano

Il Polo Museale di Ascoli Satriano

Numerosissimi sono i reperti di pregevole fattura e assolutamente incredibile è la sezione dedicata al lusso in cui vivevano le donne daune che comprende reperti rivenuti nelle tombe del Parco Archeologico dei Dauni e consistenti in Frammenti di gioelli in oro, argento e bronzo e molto altro ancora. Ma c’è un’opera su tutte che mi ha davvero (e intendo nel vero senso della parola) lasciata a bocca aperta: i Grifoni.

i grifoni di ascoli satrano

Pazzesca, assurda, stupefacente, maestosa, regale, si sprecano davvero gli aggettivi per descrivere quest’opera che è stata perfino simbolo del nostro Paese all’EXPO di Milano.

Orsara di Puglia e la sua storia

Penultima tappa di questo tour tra i borghi dauni è stata Orsara di Puglia, città dalla storia antichissima e assolutamente interessante. Un borgo certificato con la Bandiera Arancione e in cui ho avuto il piacere di ammirare il Complesso abbaziale, composto dalla chiesa di San Pellegrino, dalla grotta di San Michele Arcangelo, e dalla chiesa di Santa Maria Annunziata.

abbazia orsara di puglia

L’Abbazia dell’Angelo di Orsara di Puglia

Vale la pena il viaggio e dico sul serio. Sì, perché il complesso abbaziale di Orsara di Puglia è un vero e proprio esempio di architettura bizantina dell’XI secolo. Affascinantissima è la sua tortuosa scalinata, detta Scala Santa, che in un atmosfera sacra conduce all’ingresso della Grotta di San Michele, l’affascinante cavità dell’Angelo, poco distante, dal soffitto in roccia naturale, l’altare in marmo e una nicchia dove è accolta la statua di San Michele Arcangelo durante le celebrazioni in suo onore.

grotta di san michele a orsara puglia

Foggia un po’ come a casa

Tornare da “zia Foggia” ormai è un rito e anche un’irrinunciabile abitudine. Sempre bello girare per la città e ammirare la sua splendida (e finalmente sono entrata e devo dire che mi ha davvero incantata) cattedrale, e il suo candido centro storico, per poi finire con un gustoso aperitivo da Anime Brille, che tra stuzzichini squisiti e bevande di qualità mi regala sempre spensieratezza e felicità.

“Per vino e Per Olio” nei borghi di Troia, Ascoli Satriano e Orsara di Puglia

Inutile dirvi che andare in Puglia vuol dire regale alle papille gustative esperienze a dir poco stratosferiche. E con un press tour che si intitolava “Per Vino e per Olio” potete immaginare che non ci siamo assolutamente fatti mancare niente.

Il nero di Troia

Sì, ho bevuto litri e litri di vino e sia a Troia, che ad Ascoli Satriano che a Orsara di Puglia. Per l’esattezza ho assaporato il Nero di Troia, straordinario vino tipico del territorio e frutto di pregiatissima uva nera. Tra le cantine visitate meritano una menzione le cantine Pirro dove siamo passati dal bianco al rosè (sempre prodotti da uve di Nero di Troia) per poi terminare con un buonissimo rosso di cui ho anche acquistato una bottiglia.

cantine pirro vino

Altra cantina che vale la pensa visitare è la Decanto, dove siamo stati accolti con un extra dry dal colore rosato, ovvero uno spumante ottenuto da uve di Nero di Troia vendemmiate con largo anticipo. Sì, ho apprezzato tutto, dalla qualità del vino, all’incredibile location, fino al delizioso cane che ho coccolato un bel po’.

cantine decanto puglia

Infine, da non perdere è anche l’eleganza delle cantine Elda dove si producono numerosi vini di ottima qualità. Tra questi abbiamo assaggiato il rosato (sempre prodotto da uve nere di troia) che ho trovato perfetto per un aperitivo romantico. Una sorpresa, invece, è stata la fresca e piacevole Falanghina. Infine, abbiamo terminato la degustazione con Ettore, un Nero di Troia da 16 gradi.

cantine elda vino

La Gintoneria di Troia

Sì, avete letto bene. A Troia c’è una Gintoneria e con un carta gin con ben 70 referenze, tra cui il Gin di Puglia. Una bevanda che all’odore e al sapore ricorda la macchia mediterranea, il rosmarino e i pomodori, la salvia. Vale a dire che berlo secco o mescolato come drink riporta subito agli odori percepiti durante una passeggiata in campagna. L’ho amato, davvero e follemente.

L’Olio prodotto a Troia, Ascoli Satriano e Orsara di Puglia

Non solo vino, anche olio e “che olio” mi viene da dire. Io che sono originaria della Tuscia e che abitualmente ho in tavolo dell’olio buonissimo, anche in Puglia mi lecco i baffi. Ho gradito molto l’olio dell’oleificio Diomede, dove le olive vengono lavorate a freddo e con la tecnica di un tempo.

Vale la pena anche fare un giro a Frantoio Bortone, dove vengono venduti tantissimi e gustosissimi prodotti a base di olio evo.


Insomma, la Puglia mi regala sempre molte soddisfazioni, e questo press tour che mi ha fatto scoprire borghi come Troia, Orsara di Puglia, Ascoli Satriano, e assaporare il Nero di Troia in tutte le sue sfumature, non può che rimanermi nel cuore, come del resto porto tutta la regione e le persone che vi ho incontrato.

bere vino in puglia

Alla prossima :*

In Collaborazione con Daunia Press Tour e Comune di Troia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: