Dyrhólaey e il suo arco naturale, tratto d’Islanda magico

Dyrhólaey arco naturale

Era freddissimo quel giorno. Tirava un verto così forte che difficilmente dimenticherò. C’era anche la neve, ovviamente, ma era la mia ultima sosta in Islanda prima di prendere l’aereo per tornare a casa. La tentazione era quella di saltare la tappa. Troppo bassa la temperatura, insopportabile il fastidio causato dalla forte corrente. Ma alla fine mi sono detta: “Facciamo uno sforzo! Del resto dalle foto questo posto sembra eccezionale“. Così sono arrivata a Dyrhólaey con il suo arco naturale, e vi giuro che non mi sono pentita per niente.

Dove si trova e cos’è Dyrhólaey

Siamo nei pressi della zona di Vik, la città strategica d’Islanda da prendere assolutamente in considerazione come base per raggiungere diverse attrazioni dell’isola. Oltre a essere, probabilmente, il tratto più bello della costa dell’Islanda sud occidentale, Dyrhólaey con il suo arco naturale è un promontorio di origine vulcanica e dalla storia antica.

Tutta l’area è una riserva naturale dal 1978 e osservando gli incredibili panorami che spaziano dalla costa fino al ghiacciaio Mýrdalsjökull, il versante di Selfoss e Reynisdrangar, una spiaggia nera incredibile di cui vi avevo già parlato, è davvero impossibile non rimanere estasiati e avvertire la vera immensità del nostro pianeta.

costa islanda
La costa di Dyrhólaey

Salire nel punto panoramico più alto è molto semplice. Vi basterà parcheggiare l’auto e seguire il percorso. Certo, se trovate una giornata come la mia tutto diventa più complicato, ma a livello generale non ci sono assolutamente grandi difficoltà.

Dyrhólaey, il suo arco naturale e il faro

Il panorama si farà passo dopo passo più intrigante. La salita con la successiva passeggiata sveleranno dei paesaggi sempre piò eccezionali e a tratti incredibili. La visione dell’arco naturale di Dyrhólaey, poi, vi lascerà increduli. Una di quelle meraviglie della natura che l’uomo, molto probabilmente, non sarà mai in grado di riproporre.

Un gigantesco arco di lava nera che si mostra in tutto il suo splendore e direttamente sul mare. Uno spettacolo così imponente che ha conferito alla località la parte del nome “dyr, che significa porta. “Hóla“, invece, vuol dire collina, mentre “eyja” sta per isola.

Ma non è finita qui. Al largo di Dyrhólaey e del suo arco naturale svettano dalle acque alcuni faraglioni, il più alto è di 56 metri.

Il panorama, come detto in precedenza, permette di avvistare il ghiacciaio Mýrdalsjökull a nord e le colonne di lava nera del Reynisdrangar che scendono fino in mare, mentre ad ovest la costa si estende in direzione di Selfoss.

Interessante, soprattutto perché conferisce alla zona un fascino ancora più mistico, è il faro di Dyrhólaey. Costruito inizialmente nel 1910, venne sostituito dall’attuale nel 1927. Oggi vanta la lente di rifrazione più grande tra i fari islandesi e indica, inoltre, il punto più meridionale della terraferma d’Islanda.

faro di Dyrhólaey
Il faro di Dyrhólaey

Sono davvero maestosi Dyrhólaey, il suo arco naturale, il faro e tutto ciò che riguarda questa zona. Un luogo che sorprende in ogni angolo e che davvero arriva dritto al cuore. Attenzione, però! Prima di recarvici cercate bene informazioni online sulla sua eventuale chiusura. Qui, infatti, nidificano molte specie di uccelli e in quei periodi l’area non è aperta al pubblico.

Per quanto mi riguarda, ricorderò Dyrhólaey e il suo arco naturale come il luogo a cui ho detto momentaneamente “addio” al mondo. Da lì a poco, infatti, avrei preso 2 aerei che mi avrebbero riportato in Italia, ma congelata in lockdown a causa della pandemia. Non vi nego che è stato un momento bruttissimo poiché ho realizzato che si stava avverando il peggior incubo di qualsiasi viaggiatore: le frontiere del mondo completamente chiuse e chissà fino a quando. Oggi che la situazione sembra migliorare, ricordo Dyrhólaey con incredibile affetto, del resto non potevo trovare posto migliore e più immenso per poter dire “a presto” al mondo che tanto amo.

Dyrhólaey panorama arco naturale
Il panorama dal Dyrhólaey

Alla prossima :*

Articoli consigliati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: