I simboli nazionali della bella Cuba

curiosità su cuba

Terminiamo questo lungo viaggio che mi ha portata per ben 40 giorni in quest’isola caraibica e su cui ho potuto anche trarre delle conclusioni su ciò che di meglio e peggio c’è, con un’interessante analisi sui simboli di Cuba. Nei fatti sono 6 e ora andremo ad analizzarli uno per uno.

Il simbolo per eccellenza: la bandiera cubana

Iniziamo parlando di uno dei segni di riconoscimento di ogni nazione: la bandiera. Ma in questo caso parliamo di Cuba, per cui esaminiamo per bene storia e significato di questo fondamentale simbolo.

È stata disegnata dal poeta Miguel Turba Tolòn sulle richieste ed indicazioni del patriota Narciso Lòpez ed issata per la prima volta il 19 maggio 1850. Ha una forma rettangolare e presenta tre strisce azzurre, due bianche ed un triangolo rosso con una stella al centro.

bandiara cubana simboli

Le tre bande blu simboleggiano le 3 antiche province (Occidente, Centrale e Oriente), le due rette bianche la pace e gli ideali indipendentisti del popolo cubano, e il triangolo rosso è il sangue sparso per l’indipendenza con annessi i sentimenti di uguaglianza, libertà e fraternità.
La stella bianca al centro del triangolo, invece, è sinonimo di libertà conquistata.

La figura delle scudo cubano

Sempre commissionato dal generale Narciso Lòpez e disegnato da Miguel Teurbe Tolòn, lo Scudo, o stemma, rappresenta Cuba in tutto il suo splendore. È formato da due archi di cerchi uguali, che si tagliano creando una concavità con forma ogivale ed è suddiviso in tre corpi, spazi o quartieri.

stemma nazionale

Grazie alla sua  posizione strategica l’isola di Cuba è stata denominata la “chiave del nuovo Mondo“, motivo per il quale questa è presente nella sezione orizzontale. Poco più in alto compare il cielo con un disco solare nascente che simboleggia la venuta al mondo della nuova nazione e che diffonde i suoi raggi
Le tre strisce azzurre divise da due bianche, che appaiono nel quadrante inferiore sinistro, equivalgono ai dipartimenti nei quali Cuba era divisa durante l’epoca coloniale. La palma reale nell’area di destra è simbolo del carattere combattivo e fiero del popolo di Cuba.

Tra i simboli di Cuba c’è anche la Palma Reale

In assoluto uno dei simboli di Cuba più presente in tutta l’estensione territoriale dell’isola. Si è guadagnata un posto d’onore persino sullo stemma del Paese proprio perché è impossibile non notarne almeno una in qualsiasi angolo dell’isola.

palma reale cubana simbologia

Esiste in tutti i boschi tropicali e la sua presenza indica la fertilità del territorio. Tronco, foglie e frutti possono essere impiegati per diversi usi: viene lavorata ed utilizzata per la creazione di materiali edili così come per la fabbricazione di ghette, scarpe, ma anche per fornire olio ai cubani. Il significato intrinseco della Palma Reale è il carattere indomito del cubano, proprio come sullo scudo.

La mariposa bianca, fiore per eccellenza di Cuba

Vi avevo già parlato della mariposa cubana e del suo profumo quando vi avevo raccontato di alcune curiosità su L’Avana. È il fiore nazionale e grazie al suo buon odore, al candido colore bianco e alla sua bellezza delicata, simboleggia l’insurrezione durante le guerre di indipendenza.

fiore caraibi

Veniva indossato dalle donne cubane che lo portavano al petto come simbolo di ribellione. Cresce in luoghi umidi come le rive dei fiumi o lagune,  però si coltiva anche nei giardini di molte case dell’isola dei Caraibi.

Simboli di Cuba: il tocororo

Dolcissimo e bellissimo! Ho avuto la fortuna di vederlo nell’escursione che feci dalla città di Cienfuegos verso El Nicho. E’ un uccello autoctono della famiglia del quetzal e, curiosamente, i colori delle sue penne e delle piume – azzurro, rosso e bianco – riproducono le stesse tonalità della bandiera cubana.

uccello simbolo di cuba

Vive solamente a Cuba ed è simbolo di libertà in quanto non può vivere in cattività, poiché muore in poco tempo.

Inno cubano

Impossibile non citare l’inno quando si parla dei simboli nazionali. Quello cubano, nello specifico, nacque a Bayamo durante la lotta per l’indipendenza. La musica fu composta da Pedro Figueredo (Perucho) il 14 agosto 1867, e fu cantato per la prima volta il 20ottobre 1868, giorno della Cultura Cubana, quando le truppe presero la città. José Marti ne pubblicò le parole e la musica il 25 giugno 1892 sul periodico “Patria”.

popolo di cuba

Oggigiorno il popolo cubano canta soltanto due dei brani originali, gli altri furono eliminati poiché considerati offensivi per la dignità della Spagna.


Mi sembrava giusto concludere questo viaggio tra alcune interessanti peculiarità cubane raccontandovi i simboli di Cuba e il loro profondo significato. È sempre uno di quei modi utili per conoscere più a fondo anima e storia di una nazione. Per il resto vi dico che Cuba, forse perché è stato il mio primo viaggio da sola e mi ha aiutata a crescere molto, la porto e la conservo nel cuore per popolo, bellezza del territorio e tradizioni. Vi auguro davvero di andarla a scoprire il prima possibile con i vostri occhi.

Alla Prossima :*

Foto da Pixabay

2 risposte a “I simboli nazionali della bella Cuba”

  1. Mi ricordo la Palma Reale, soprattutto nell’entroterra, magro e fiero baluardo di un’isola meravigliosa.

    1. Ciao,

      Palma Reale onnipresente 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: