Passare una notte nel deserto del Marocco: direzione Merzouga

come passare una notte nel deserto marocco

Quando ho l’opportunità di parlarvi di deserti inizio sempre specificando le sensazioni che provo quando li visito: incredibile immensità e profondo senso di libertà. Per questo motivo, ero molto felice di trascorre una notte nel deserto del Marocco, ma la verità è che le dune di Erg Chebbi sanno entrare dritte nel cuore, come pochi altri posti al mondo. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere per dirigersi verso Merzouga e alcune informazioni utili su questa esperienza.

Come arrivare a Merzouga da Marrakech

Probabilmente non tutti sanno che per trascorrere una notte nel deserto del Marocco bisogna andare verso Merzouga. Qui prende vita l’Erg Chebbi, una distesa infinita di dune e che sono le più alte di tutto Paese.

Per raggiungerle ci vuole un po’ di tempo (circa 4 ore) e di pazienza: la distanza da Marrakech è notevole e, soprattutto, bisogno attraversare le incantevoli – ma tortuose – strade dell’Alto Atlante. In sostanza, la miglior soluzione è una macchina a noleggio.

Ma niente paura, nel mentre potrete fare delle soste che difficilmente dimenticherete come Ait-Ben-Haddou, la Kasbah più famosa di tutto il Paese, e l’incredibile panorama delle Gole del Dades.

Una notte nel deserto del Marocco: il tour in cammello

Come vi accennavo in precedenza, ero molto felice di passare una notte nel deserto del Marocco, ma allo stesso tempo non ero convinta di fare il tour in cammello. Questo perché, come chi mi segue sa, odio quando gli animali vengono sfruttati per scopi turistici.

tour cammello marocco
Il tour in cammello nel deserto del Marocco

Tuttavia, ero in Marocco per lavoro e, soprattutto, mi ero lasciata convincere dal fatto che per i berberi, la popolazione locale che è in grado di accogliere il visitatore con una gentilezza unica al mondo, sono animali importantissimi e, per quanto detto da loro, super rispettati.

La verità è che a me non è sembrato e che se potessi tornare indietro non lo farei mai più. Molto meglio fare la traversata a piedi, a bordo di un 4x 4, di un quod o di tutti quei mezzi che non necessitano l’uso di un animale. Che poi, non sono nemmeno cammelli: il deserto del Marocco è popolato da dromedari.

Detto questo, il consiglio importantissimo che vi do è quello di calcolare bene i tempi perché l’esperienza più bella che si possa fare nel deserto non è il tour in cammello tra le dune, ma ammirare il tramonto.

Il tramonto nel deserto

È difficile spiegare la sensazione di benessere che si prova quando ci si ritrova tra le dune del Sahara che si tingono di arancione e rosa. Sembra di essere stati catapultati in quadro o in un sogno al sapore di infinito. È bello, vale la pena e ti riempie davvero il cuore.

Mi viene da dirvi che se avete intenzione di trascorrere una notte nel deserto del Marocco dovete fare di tutto per arrivare in tempo per il tramonto. Ciò vuol dire che dovrete calcolare bene il tempo di percorrenza, ma comprensivo di quello necessario per attraversare le dune con il mezzo che sceglierete.

tramonto deserto marocco
Il tramonto tra le dune del Marocco

Ma come fare per capire a che ora arrivare? Oltre all’uso di internet, il mio consiglio è parlare con qualcuno del camping in cui passerete la notte. Sicuramente saprà dirvi con maggior certezza a che ora arrivare al punto d’incontro presso Merzouga.

Una notte nel deserto del Marocco: dove alloggiare

Fino a non molto tempo fa passare una notte nel deserto del Marocco, come in molti altri, voleva dire disconnettersi da tutto e trascorrere del tempo a contatto esclusivamente con la natura e con la popolazione locale.

Oggi non è più propriamente così: c’è internet tra le dune e i berberi sono quasi perfettamente inseriti nello spirito turistico. O meglio, lasciano fare tutto quello che non si potrebbe, come bere alcool per esempio (che nel caso dovete portarvi da voi perché difficilmente si trova da quelle parti).

Ciò non toglie che con loro si mangi da veri local, che si ballino le danze tradizionali e che addormentarsi nelle loro tende tipiche è un’esperienza bellissima.

Gli alloggi presenti sono di vari tipi: da quelli di lusso ai “campeggi” più rustici. Sta a voi scegliere in base a quanto volete spendere e al tipo di avventura che volete vivere.

Una notte nel deserto del Marocco, inoltre, non può prescindere dal vedere le stelle: allontanatevi un po’ dalla luci dell’alloggio e a quel punto avrete modo di ammirare un tappeto di astri come in pochi altri posti al mondo.

L’alba nel deserto

Un’altra esperienza da non perdere è l’alba nel deserto marocchino. Noi personalmente ci siamo svegliati, abbiamo fatto colazione con il loro cibo tipico e ci siamo messi a fare yoga. La sensazione che si prova nel fare esercizi di questo tipo con le luci dell’aurora mentre le dune si colorano è davvero speciale.

yoga deserto marocco alba
Yoga all’alba nel deserto del Marocco

Qualsiasi sia la vostra scelta, sono certa che verrete via con un bagaglio di emozioni da fare invidia.


Per trascorrere una notte nel deserto del Marocco è necessario avere abiti sia caldi che freddi (vestirsi a cipolla, per intenderci) e anche una torcia per la notte. Oltre a questo, non fa male portarsi un po’ di acqua in più e per il resto non abbiate paura di provare tutto l’entusiasmo possibile: queste sono quelle avventure che, in un modo o nell’altro, migliorano la vita di tutti.

notte deserto Merzouga
Io che corro al tramonto nel deserto del Marocco

Alla prossima :*

Articoli consigliati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: