Ytri Tunga Beach, la spiaggia delle foche d’Islanda

spiaggia foche islanda dove si trova

Continua il mio racconto sullo straordinario viaggio di gruppo (e di cui ero coordinatrice) in Islanda. Un’ isola che ammalia con le sue mille mila bellezze naturali e che entra, indissolubilmente, nel cuore di chiunque ci metta piede. Tuttavia, oggi voglio portarvi in un luogo un po’ diverso rispetto al solito. Un posto dove ghiaccio, neve e acque fragorose passano in secondo piano: la Ytri Tunga Beach, la spiaggia delle foche d’Islanda.

Dove si trova la spiaggia delle foche in Islanda

Prima di raccontarvi come ammirare le foche in questo luogo che sembra incantato, vi lascio delle informazioni di carattere più generale, ovvero come arrivare e soprattutto dove si trova le spiaggia delle foche in Islanda.

La Ytri Tunga è situata nella meravigliosa penisola di Snæfellsnes, una zona così peculiare da essere persino considerata un”Islanda in miniatura“. Per quale motivo? Perché da queste parti è possibile trovare alcuni esempi delle principali attrazioni della natura dell’isola. E, quasi a passare inosservata, c’è proprio questo piccolo gioiello di spiaggia che rappresenta uno dei luoghi migliori in cui avvistare i tanti simpatici mammiferi.

L’unico modo possibile per raggiungere questo litorale nero e abitato dai morbidosi animali è con l’auto. Una volta noleggiata, quindi, vi basterà guidare lungo l’autostrada 54 fino alla spiaggia.

I trucchi per avvistare le foche in Islanda

Suggerimenti assolutamente vincenti per avvistare le foche non ce ne sono più di tanti. Nel senso che tutto dipende dalla fortuna e dal periodo in cui farete visita alla Terra del ghiaccio e fuoco. In generale, non c’è miglior momento dei mesi che vanno da maggio a luglio, soprattutto in presenza di bassa marea. Quando il mare si ritira, infatti, le foche sono solite riposare pacioccosamente sulle rocce.

Ytri Tunga Beach islanda foche
Paesaggio di Ytri Tunga Beach

L’unico consiglio che mi sento davvero di darvi riguarda, appunto, la marea che se bassa consente una visuale migliore. Ecco, il sito più affidabile per valutare meglio se e quando andare ve lo lascio qui. Oltre a questo, quello che vi posso suggerire è guardare (sempre con la bassa marea) verso la riva poiché qui si alternano un mucchio di rocce ricoperte da morbide alghe. Ed è proprio quello il posto prescelto dalle foche per riposare le stanche ed eleganti pinne.

Ricordarsi sempre il rispetto per gli animali

Sono belle e con dei musetti a dir poco simpatici. Sembrano volerti invitare a stringerle forte e riempirle di baci ma no, non si può fare! Sono animali selvatici e che se ne stanno liberamente nel loro habitat e anche per questo motivo dobbiamo assolutamente rispettare sia loro, che il territorio in cui abitano.

È necessario perciò mantenere sempre la giusta distanza ed evitare di attirare la loro attenzione. Niente grida o lancio di qualsiasi cosa per farle girare verso di voi al fine di scattargli una foto. Ricordatevi, inoltre, che non si possono assolutamente toccare e tantomeno si può dare loro cibo. Questo perché è fondamentale per la loro sicurezza che non prendano troppa confidenza con gli esseri umani.


È assolutamente emozionate raggiungere la spiaggia delle foche d’Islanda e lasciarsi cullare dalla loro sinuosità. In un litorale che pare infinito, nero e dai colori freddi, spuntano questi musetti che in un attimo ti scaldano corpo e cuore. Sono bellissime e davvero viene voglia di abbracciarle ma no, non si può e non si deve fare. Per cui sì, tra una tappa e l’altra del vostro itinerario in Islanda fate certamente un salto alla Ytri Tunga Beach, ma per favore, lasciate le dolci foche vivere la loro magica libertà.

foche dove avvistarle
Io che imito le foche d’Islanda

Alla prossima :*

Foto di copertina da Pixabay

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: