Vacanze al Lago di Bolsena

lago di bolsena cosa fare

Vi torno a parlare di una zona a me molto cara: la Tuscia. Meravigliosa località situata nel nord del Lazio e che nasconde diverse meraviglie dalle caratteristiche davvero uniche. Tra queste c’è sicuramente l’incredibile Civita di Bagnoregio, ma anche la stessa Viterbo con il quartiere medievale più grande d’Europa e un lago altamente eccezionale: Bolsena. Il quinto in Italia per estensione e il più grande bacino vulcanico d’Europa. Sì, avete letto bene, uno specchio d’acqua naturale e in cui emergono anche due incantevoli isole. Il lago di Bolsena è davvero un luogo ideale in cui trascorrere le vacanze e ora vi racconto il perché.

Perché vale la pena fare le vacanze al lago di Bolsena

Sono davvero tanti i motivi per cui una villeggiatura da queste parti potrebbe rivelarsi straordinaria. Partiamo dal presupposto che il Lago di Bolsena si adagia in un ambiente naturale quasi incontaminato. Le sue acque, infatti, sono pulitissime e perfettamente balneabili. Ma non solo, le particolari caratteristiche dell’ambiente circostante hanno fatto sì che l’uomo si insediasse da queste parti sin dalla preistoria. Molte, infatti, sono le tracce inequivocabili della sua presenza, a partire dal neolitico.

vacanze al lago di bolsena

Trascorrere le proprie vacanze al lago di Bolsena vuol dire immergersi completamente in un irresistibile caleidoscopio di attrazioni naturalistiche, storiche e tradizionali. E poi la placidità della acque di questo invaso consente anche di praticare diverse attività sportive (vela, windsurf, canoa e sup), ma anche di vivere il pieno contatto con la natura grazie al bird watching e al trekking.

Tutto questo senza dimenticare le tantissime sagre e rievocazioni storiche che prendono vita nei vari borghi che si affacciano in questo straordinario lago. I paesini da non perdere sono sicuramente l’omonima Bolsena, la bellissima Capodimonte e la romantica Marta.

Isola Bisentina e Isola Martana

Come vi dicevo in precedenza nel bel mezzo di questo meraviglioso regalo della natura sorgono 2 bellissime isole: Bisentina e Martana. Entrambe contribuiscono sicuramente a a rendere il Lago di Bolsena un luogo ideale per le vacanze e ora scopriremo insieme il perché.

Isola Bisentina

Non c’è alcun dubbio, l’isola Bisentina sprigiona fascino in ogni suo angolo. Un’interessante escursione per chiunque deciderà di trascorrere una villeggiatura da queste parti. Qui è possibile ammirare la natura quasi incontaminata in cui si susseguono rigogliosi boschi di leccio. Inoltre, su questo lembo di terra che sembra uscito da un sogno si ergono diversi monumenti tra cui la chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo del Vignola, caratterizzata dalla maestosa cupola, il convento Francescano, la pregevole Rocchina e il tempietto di Santa Caterina a pianta ottagonale del Sangallo, costruita su un colombario etrusco.

Ma ciò che vi sorprenderà sicuramente è la particolare atmosfera che si respira in questo eccezionale paradiso terrestre. La sua storia, infatti, fu piuttosto movimentata a tal punto da essere tuttora percepibile. Un’isola da sempre molto contesa e che, nel corso degli anni, venne spesso distrutta. Il momento peggiore capitò quando venne bruciata dai signori di Bisenzio, per una banale ripicca nei confronti di chi la abitava. Inoltre, fu riconquistata dalla Chiesa nel 1261 che decise di utilizzarla come prigione.

Isola Martana

Questo secondo lembo di terra che galleggia tra le acque di Bolsena è quel che resta dell’esplosione di un conetto eruttivo subacqueo che si formò circa 132.000 anni fa quando già esisteva il lago. Un fazzoletto di terra e scogli ricco di storia millenaria e di memorie illustri. Non a caso, ancora oggi da queste parti si respira la leggenda della regina dei Goti Amalasunta, figlia di Teodorico. Donna che divenne sovrana del regno ostrogoto poiché il suo unico figlio era ancora troppo piccolo. Tuttavia era chiaro che, in quanto donna, non avrebbe avuto vita facile.

cosa vedere nella tuscia
Fonte: iStock

Infatti, nonostante fosse particolarmente forte e intelligente, a tal punto da mantenere la reggenza in maniera impeccabile stipulando anche ottimi rapporti con i romani, finì per essere odiata dai suoi stessi cari, a tal punto da venire assassinata dal cugino Teodato nel 535. La leggenda narra che prima di essere uccisa fu, addirittura, tenuta prigioniera in una rocca dell’isola Martana. A quanto pare anche oggi è impossibile non avvertire il suo spirito aleggiare sulle tranquille acque del lago.


Credo fermamente che il Lago di Bolsena sia un luogo ideale in cui trascorrere la vacanze o comunque un’ottima meta per un weekend. Qui si respira un vero senso di pace e tranquillità e si è anche immersi nel verde della natura. Uno specchio acquatico definito anche “il lago che si beve” in quanto, fino agli anni ’50, le sue acque erano considerate potabili, e che ancora oggi sono tra le più pulite d’Italia. Un luogo del cuore per me, e un posto da visitare assolutamente per voi.

Alla Prossima .*

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: